sabato 30 giugno 2012

L.U.T. LOST Ultra Trail



L.U.T. LOST Ultra Trail

Visto che questa sera andiamo a Consiglio, una nota su quello precedente: nota necessaria... oggi.
C'era mezzo paese, al primo Consiglio Comunale.
Beh, mezzo paese no, ma molta gente si.
Candidati di entrambi i gruppi, i parenti degli eletti e degli esclusi, fans e sostenitori della lista vincente, i rappresentanti dei gruppi "super partes" che hanno altrimenti fatto tifo da stadio in campagna elettorale. 
Sto parlando di quelli che, palesemente contro gli interessi del proprio paese, hanno appoggiato il trasloco (totale d'immagine, parziale nel percorso) della Brut (Brogioni Ultra Trail), solamente per opportunità politica, per buonismo interessato. L'interessamento che ha trovato in "quota 864" il manifesto politico, sia nelle dichiarazioni di Paola che di Casagrande, interessamento che ha trovato nell'ostruzionismo di alcune iniziative il suo seguito, interessamento palesato chiaramente in campagna elettorale.
Torniamo alla Lavaredo Ultra Trail, un giocattolo loro, prima che il "foresto" di turno lo scippasse per farne un'operazione commerciale.
Il "Club" ci aveva messo l'anima, tempo, denaro, soprattutto volontari.
Ben poco centrava l'Amministrazione Comunale in tutto ciò, sia nell'organizzazione che nella rivendicazione, ma è l'unica che si è opposta a questa manovra: se gli organizzatori vogliono andare da un'altra parte, liberi di farlo, ma che non pretendano di sfruttare il nostro territorio e l'immagine delle Tre Cime senza dazio alcuno. Quantomeno pagando in gratitudine e ritorno d'immagine.
Così non è stato per il CAI. Avrei dovuto specificare Sezione di Auronzo.
Dove, prima di tutto, avrebbe dovuto fare gli interessi degli auronzani. Così non è stato. Nel mondo delle corse estreme, Auronzo tornerà solamente il nome di un rifugio che avrà incassato trenta denari dal passaggio della corsa. Gli atleti racconteranno di aver corso a Cortina, attorno alle Tofane, Tre Cime e Cristallo, splendide vette della conca Ampezzana (qualcuno dirà: ma allora le Lavaredo non sono solo altoatesine, ma anche cortinesi!).
Basta farsi un giro in internet, per rendersene conto, ora sul sito della corsa, dove Auronzo e il suo Club sono relegati in un angolino, domani sui vari blog come D+ o quello di Brogioni.

Post scrictum: La corsa è scomparsa anche dai giornali, a volte è meglio essere tra i primi in serie Cadetta che ultimi in serie A...

3 commenti:

  1. Post scriptum al post scrictum: evidentemente l'autore del blog non era presente nè alla partenza, nè all'arrivo. E nemmeno a Federavecchia, con tutte le troupe che filmavano la gara.
    Giovanni Paoletti

    RispondiElimina
  2. Ricevo un lunghissimo scritto da parte dell'Architetto Casagrande, in formato Pdf. Pur tentando non sono riuscito a pubblicarlo, sino ad ora. Conto di farlo al più breve, per il giusto diritto di replica.
    Quel diritto a me negato, in campagna elettorale, quando furono diffuse le mie "visioni" per un programma comunale possibile e, soprattutto, per i miei programmi imprenditoriali-edificatori...

    RispondiElimina
  3. Massimo Casagrande1 luglio 2012 07:56

    Caro Andreas
    ho avuto modo di leggere quanto da te scritto sul tuo blog in merito alla LUT e alla sezione del CAI che presiedo.
    Chiedo a questo punto il diritto di replica pregandoti di pubblicare in seguito al tuo post il mio pensiero non essendo avezzo a dialogare sui blog.
    Ringraziandoti per la cortesia resto in fiduciosa attesa.
    massimo casagrande
    il collegamento allo scritto è il seguente:

    http://www.calameo.com/read/000958941c9c076ac4569

    RispondiElimina